Lastre e pannelli in Policarbonato

I policarbonati hanno una durezza superficiale notevole, ottime proprietà isolanti e di resistenza agli agenti atmosferici.
Tra i vari impieghi: coperture, serre, box doccia, vetrature per finestre, edilizia.

Non è semplice decidere quale lastra o pannello in policarbonato acquistare. Data la vastità delle applicazioni e le differenze tra una lastra e l’altra il nostro consiglio è quello di chiedere al rivenditore. Per avere un’idea delle differenze i vari tipi di lastra possiamo indicare dei criteri generali.
Innanzitutto bisogna conoscere esattamente le condizioni atmosferiche a cui la lastra in policarbonato verrà sottoposta: non solo gli sbalzi termici ma anche il rischio di nevicate e la frequenza delle grandinate va considerata. In tutte e due i casi lo spessore della lastra da scegliere aumenterà e con esso la resistenza e la capacità di carico. Se si sceglie una lastra in policarbonato alveolare (più leggera e disponibile a prezzi più vantaggiosi) si deve fare molta attenzione nelle fasi di montaggio e pulitura.

Policarbonato alveolare: spessori e applicazioni

Le lastre e i pannelli in policarbonato alveolare variano anche per il numero delle “pareti” e delle “camere” interne all’alveolo, questo ne aumenta o ne diminuisce la resistenza agli urti, il peso, la capacità di carico, va da sé che per le coperture ci sarà bisogno di spessori e alveoli più alti, mentre per le finestrature e le pareti verticali si andrà a scendere, infine per gli inserti nei complementi di arredo o altri usi interni, basterà usare pannelli in policarbonato con uno spessore molto ridotto.
Il montaggio delle lastre e dei pannelli può anche essere fatto dall’acquirente, ma con molta cautela. Alcune nuove lastre in policarbonato alveolare sono già provviste di profili a incastro, in modo che non si debbano usare giunzioni o profili esterni per la sigillatura e il fissaggio.

POLICARBONATO ALVEOLARE

- trasparente
- bronzo
- opal
- colorate

POLICARBONATO COMPATTO

- trasparente
- opal
- fumé

Non è semplice decidere quale lastra o pannello in policarbonato acquistare. Data la vastità delle applicazioni e le differenze tra una lastra e l’altra il nostro consiglio è quello di chiedere al rivenditore (link a contatti). Per avere un’idea delle differenze i vari tipi di lastra possiamo indicare dei criteri generali. Innanzitutto bisogna conoscere esattamente le condizioni atmosferiche a cui la lastra in policarbonato verrà sottoposta: non solo gli sbalzi termici ma anche il rischio di nevicate e la frequenza delle grandinate va considerata. In tutte e due i casi lo spessore della lastra da scegliere aumenterà e con esso la resistenza e la capacità di carico. Se si sceglie una lastra in policarbonato alveolare (più leggera e disponibile a prezzi più vantaggiosi) si deve fare molta attenzione nelle fasi di montaggio (link a fai da te) e pulitura (link a fai da te).
Le lastre e i pannelli in policarbonato alveolare variano anche per il numero delle “pareti” e delle “camere” interne all’alveolo, questo ne aumenta o ne diminuisce la resistenza agli urti, il peso, la capacità di carico, va da sé che per le coperture (link a coperture) ci sarà bisogno di spessori e alveoli più alti, mentre per le finestrature (link a finestrature) e le pareti verticali si andrà a scendere, infine per gli inserti nei complementi di arredo o altri usi interni, basterà uno spessore molto ridotto.
Il montaggio delle lastre e dei pannelli può anche essere fatto dall’acquirente (link a fai da te), ma con molta cautela. Alcune nuove lastre in policarbonato alveolare sono già provviste di profili a incastro, in modo che non si debbano usare giunzioni o profili esterni per la sigillatura e il fissaggio.

logo
Via Affogalasino, 44 - 00148 Roma
tel.0665004113 - Fax 06-6539235